Giustizia Predittiva: ne parla anche il Presidente della Suprema Corte di Cassazione

In occasione del Focus Nazionale di Deontologia, tenutosi a Materia il 27.9.2019, organizzato dall’Aiga Matera, il Presidente della Suprema Corte di Cassazione Giovanni MAMMONE ha tenuto una lectio magistralis dal titolo L’Etica Giudiziaria.

Il Primo Presidente ha parlato anche del tema della giustizia predittiva:

L’intelligenza artificiale è uno degli sviluppi più attuali dell’informatica…l’intelligenza artificiale comporta la possibilità di demandare ad un algoritmo o programma informatico l’adozione di certe soluzioni complesse che non siano la mera catalogazione di dati… Nel campo legale ci sono stati particolari ed importanti attuazioni dell’intelligenza artificiale: pensate a quella che venne definita la giurisprudenza predittiva. Ci sono degli algoritmi che consentono nelle controversie più facili, pensate alle controversie seriali di diritto del lavoro oppure alle controversie in materia di calcolo degli interessi e altre cose…che consentono…la previsione …ci sarà stato un momento di sospetto, di dubbio, poi però quando ci si è resi conto che è un sistema che funziona, c’è stata la disponibilità ad accedere a questo modo di organizzazione. Per cui, molti studi legali, prima di fare la causa, fanno il loro screening informatico per vedere, in base alla giurisprudenza dei giudici, in base al testo della legge, in base alla percentuale di accoglimento di quelle domande, qual è la possibilità di avere successo o non avere successo; in base a questo si promuove la causa. Finchè il discorso è questo, è un sussidio ed un aiuto che viene dato allo studio legale; in passato ci fu anche qualche magistrato che, per il calcolo degli interessi, aveva studiato dei programmi informatici: devo dire utilissimi perché rappresentavano quella che era la giurisprudenza della Cassazione…però il problema non è questo; questo è il primo passo, diciamo il primissimo gradino”.

scarica qui in pdf l’estratto del discorso di Giovanni MAMMONE (Presidente della Suprema Corte di Cassazione)

 

Per approfondimenti sul tema:

-il CSM sui progetti di Giustizia Predittiva degli uffici giudiziari: va bene, ma preparazione ad hoc e controllo a posteriori

-Progetti di Giustizia Predittiva nelle Corti di Appello (Venezia, Brescia, Bari)

-CASELLATI (Presidente del Senato) si interroga sulla giustizia predittiva

-Anche la Scuola Superiore Sant’Anna esplora la Giustizia Predittiva

-Focus su giustizia predittiva ed interpretazione della legge: giurisprudenza, dottrina, prassi

-VIOLA, Giurimetria, composizione di dati e giustizia predittiva

-LUDOVICI, La preminenza della norma nell’interpretazione della legge

-FILIPPELLI, L’incoerente parallelismo dei sistemi giuridici di civil law e di common law, tra giustizia predittiva e giurisprudenza prevedibile

-GIORDANO, Giustizia predittiva e overruling

-GILLI, La predittività come strumento per l’efficienza delle amministrazioni territoriali di livello locale

-Interessi legali calcolati con ReMida (Tribunale di Torino, sezione quarta, sentenza del 13.02.2018)

-Danno biologico liquidato con l’ausilio del programma ReMida (Tribunale di Catania, sezione terza, sentenza del 26.02.2019).

 

 

SEGNALAZIONE EDITORIALE:

VIOLA, Interpretazione della legge con modelli matematici. Processo, a.d.r., giustizia predittivaDirittoAvanzato, Milano, 2018.