Locazione e Covid, un altro no all’obbligo di rinegoziazione perché la buona fede integrativa rischia di ledere l’autonomia contrattuale (IL ≥ IR).

Si evidenzia come la normativa emergenziale derivante dalla diffusione del COVID 19 abbia configurato la possibilità di “rinegoziazione” dei contratti soltanto con riferimento a spe ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi