Conclusionale: sì a nuove ragioni, no a fatti nuovi. Si può rilevare in conclusionale che il contratto, anzichè come preliminare, è stato stipulato come definitivo di cosa futura?

È corretto considerare la linea difensiva incentrata su questione nuova qualora lo scrutinio di tale questione implichi l’espletamento di nuove indagini in fatto. L’art. 190 c.p.c., comma 2, prescrivendo che le comparse conclusionali devono contenere le sole conclusioni già fissate dinanzi all’istruttore e il compiuto svolgimento delle ragioni di fatto e di diritto su cui esse si fondano, mira giustappunto ad assicurare che non sia alterato, nella fase decisionale del procedimento, in pregiudizio dei diritti di difesa della controparte, l’ambito obiettivo della controversia, quale precipitato della fase anteriore; donde non impedisce – è vero – che ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi