Mancata comparizione di parte opponente all’udienza da remoto di precisazione delle conclusioni: non è abbandono

La mancata comparizione di parte opponente all’udienza da remoto di precisazione delle conclusioni non implica abbandono delle relative domande. Infatti, nell’ipotesi in cui il procuratore della parte non si presenti all’udienza di precisazione delle conclusioni o, presentandosi, non precisi le conclusioni o le precisi in modo generico, vale la presunzione che la parte abbia voluto tenere ferme le conclusioni precedentemente formulate. Tribunale Bergamo, sezione terza, sentenza del 26.06.2020 Download CondividiPost correlati:Mancata partecipazione dell’avvocato all'udienza di precisazione delle conclusioni: cosa accade alle istanze istruttorie re ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi