Erronea indicazione del giudice di rinvio ad opera della Corte di cassazione, conseguenze

L’erronea indicazione del giudice di rinvio ad opera della Corte di cassazione, non potendo essere emendata dal giudice erroneamente indicato, nè dare luogo a rinvio d’ufficio alla Corte stessa, può essere da quest’ultima corretta su istanza della parte interessata, se dai presupposti argomentativi del provvedimento da correggere discenda univocamente l’esatta identificazione del giudice di rinvio.

 

Cassazione civile, sezione sesta, ordinanza del 17.1.2018, n. 1074