Uso di documenti o provvedimenti giurisdizionali falsi: illecito disciplinare

Il professionista che falsifichi documenti e addirittura provvedimenti giurisdizionali, ovvero se ne avvalga consapevolmente, pone in essere un comportamento contrario ai principi di correttezza, dignità e decoro professionale deontologicamente rilevante, idoneo a vulnerare gravemente l’ordinamento, la società e il prestigio dell’intera classe forense. Consiglio Nazionale Forense (pres. f.f. Picchioni, rel. Di Campli), sentenza n. 47 del 27 maggio 2020 (pubbl. 2.12.2020) Download CondividiPost correlati:Avvocato, interviste e falsi clienti difesi con successo in vicende di grande clamore mediatico: illecito disciplinare Novembre 2, 2020 Sottoscrizione per autentica, durante i ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi