Spetta al giudice del merito attribuire la prevalenza ad uno oppure all’altro mezzo di prova

Al giudice del merito spetta, in via esclusiva, il compito di individuare le fonti del proprio convincimento, di controllarne l’attendibilità e la concludenza, di scegliere, tra le complessive risultanze del processo, quelle ritenute maggiormente idonee a dimostrare la veridicità dei fatti ad essi sottesi, dando così liberamente prevalenza all’uno o all’altro dei mezzi di prova acquisiti, salvo i casi tassativamente previsti dalla legge.   Cassazione civile, sezione sesta, ordinanza del 13.1.2020, n. 331 CondividiPost correlati:Pregiudizialità: cosa avviene in caso di questione, inserita nel processo pregiudicato come eccezione, oggetto di una domanda avanti ad altro giud ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi