Spese di lite e chiamata del terzo: cosa avviene in caso di palese infondatezza della domanda di garanzia proposta dal convenuto nei confronti del terzo?

Soltanto la palese infondatezza della domanda di garanzia proposta dal convenuto nei confronti del terzo chiamato comporta l’applicabilità del principio della soccombenza nel rapporto processuale instaurato tra convenuto e terzo chiamato, anche quando l’attore principale sia a sua volta soccombente nei confronti del convenuto, atteso che il convenuto chiamante sarebbe stato soccombente nei confronti del terzo anche in caso di esito diverso della causa principale.   Cassazione civile, sezione sesta, sentenza del 8.2.2016, n. 2492 CondividiPost correlati:Infondatezza della domanda di garanzia proposta dal convenuto nei confronti del terzo chiamato, attore soccombente nei conf ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi