Sentenza notificata in allegato alla diffida ad adempiere: idoneità a far decorrere il termine breve per impugnare?

Va ammessa, ai fini della decorrenza del termine breve per l’impugnazione, l’equivalenza della notifica della sentenza alla parte, purchè presso il procuratore costituito, alla notifica a quest’ultimo, sul presupposto che solo quegli è per definizione professionalmente attrezzato per valutare le conseguenze processuali della notifica e, segnatamente, se attivarsi per impugnare o, comunque, compulsare il suo cliente rappresentato; tale equiparazione si ha pur sempre: a condizione che la notifica sia fatta con indicazione del nome e del cognome del procuratore e quale destinatario, in tale qualità, della notificazione (permanendo così il collegamento tra la parte, il suo ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi