Risarcimento danni: la domanda ex art. 2043 c.c. può essere modificata in appello evocando l’art. 2051 c.c.?

La domanda di responsabilità aquiliana proposta in primo grado invocando l’art. 2043 c.c. non può essere modificata in appello con la riconduzione della vicenda al paradigma dell’art. 2051 c.c. per la inconciliabile diversità dei presupposti; ciò a meno che i fatti enunciati sin dall’atto introduttivo non consentano la sussunzione nella fattispecie disciplinata dall’art. 2051 c.c. Cassazione civile, sezione sesta, ordinanza del 13.1.2020, n. 348 CondividiPost correlati:Domanda in primo grado ex art. 2043 c.c. ed in appello domanda ex art. 2051 c.c.: è possibile? Gennaio 15, 2020 Danneggiato: onere di un'opzione chiara tra responsabilità ex art. 2043 c.c. quella ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi