Quando il giudice può dichiarare d’ufficio la nullità di un contratto?

Il potere del giudice di dichiarare d’ufficio la nullità di un contratto ai sensi dell’art. 1421 cod. civ. va coordinato col principio della domanda fissato dagli artt. 99 e 112 cod. proc. civ. sicché solo se sia in contestazione l’applicazione o l’esecuzione di un atto la cui validità rappresenti un elemento costitutivo della domanda, il giudice è tenuto a rilevare, in qualsiasi stato e grado del giudizio, l’eventuale nullità dell’atto, indipendentemente dall’attività assertiva delle parti. NDR: in tal senso Cass. 2398/88. Tribunale di Roma, sentenza del 5.5.2020, n. 6896 Download CondividiPost correlati:Contrapposte domande di risolu ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi