Prove, prima udienza: nozione di “prova contraria”

La nozione di “prova contraria” deve identificarsi nella semplice “controprova” rispetto alle richieste probatorie ed al deposito di documenti compiuto dalla controparte (nella specie il giudice di appello condivide la decisione del primo giudice che aveva ammesso la prova articolata nella memoria ex art. 183 comma sesto n. 2 e la prova contraria diretta dalla stessa chiesta, ma respinto i capitoli ulteriori formulati nella memoria ex art. 183 comma sesto n.3, ritenendo gli stessi a prova diretta, e quindi tardivamente formulati). Corte di appello di Milano, sentenza del 19.10.2022 Download CondividiPost correlati:Indicazione dei testimoni se ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi