Processo tributario, contribuente, dichiarazioni rese da terzi in sede extraprocessuale, introduzione, ammissibilità

 Va riconosciuto che, al pari dell’Amministrazione finanziaria, anche il contribuente può introdurre nel giudizio innanzi alle Commissioni tributarie dichiarazioni rese da terzi in sede extraprocessuale per far valere le proprie ragioni e tali dichiarazioni devono assurgere a rango di indizi, che necessitano di essere valutati congiuntamente ad altri elementi. Cassazione civile, sezione tributaria, ordinanza del 2.10.2019, n. 24531 CondividiPost correlati:Prove atipiche, dichiarazioni scritte provenienti da terzi, utilizzabilità Giugno 5, 2018 Testimonianza: verifica sull’attendibilità del teste e contrasto fra le dichiarazioni rese dai testimoni escussi Settembre 1, 2019 Fac ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi