Posta elettronica certificata, notifica della citazione sulla casella PEC riferita ad un contenzioso estraneo all’impresa o professione del destinatario: nullità

Rilevato che alcuni cittadini sono tenuti per legge a dotarsi di un indirizzo PEC, in quanto titolari di impresa individuale (art. 5, commi 1 e 2, d.l. n. 179/2012 cit.) o professionisti (ex art. 16, comma 7, d.l. 29.11.2008, n. 185, conv. dalla l. 2.1.2009, n. 2) e detto indirizzo viene inserito in pubblici elenchi e/o registro imprese, nel caso in cui detti cittadini ricevano sulla casella PEC della loro attività economica una notificazione telematica riferita ad un contenzioso estraneo all’impresa o professione esercitata la notifica a mezzo PEC non può ritenersi perfezionata mediante l’inoltro e la consegna del messaggio cui è allegato l’atto giudiziario. Va quindi ritenuta la nullità della notifica della citazione a mezzo a PEC.

 

[si ringrazia per la segnalazione il dott. Massimo MARASCA]

Tribunale di Roma, ordinanza del 26.1.2019

Condividi