Opposizione agli atti esecutivi per contestare la regolarità formale degli atti posti in essere in attuazione di un provvedimento cautelare, inammissibilità

È inammissibile l’opposizione agli atti esecutivi per contestare la regolarità formale degli atti posti in essere in attuazione di un provvedimento cautelare, essendo il provvedimento d’urgenza inseparabile dal procedimento nell’ambito del quale è pronunciato, la relativa esecuzione, proprio per garantire il conseguimento delle finalità cautelari e conservative che l’hanno determinato, non potendo appartenere che al giudice che l’ha emesso. Cassazione civile, sezione terza, sentenza del 30.5.2022, n. 17426 Download CondividiPost correlati:L'estinzione del procedimento esecutivo non comporta l'inefficacia degli atti posti in essere da cui ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi