Le questioni che attengono alla legittimazione processuale sono da ritenersi precluse nel giudizio di rinvio

Le questioni che attengono alla legittimazione processuale sono da ritenersi precluse nel giudizio di rinvio, laddove, per il principio della preclusione, deve ritenersi inibito alle parti e al giudice – come anche al giudice di cassazione dopo il rinvio – di porre per la prima volta in discussione in tale sede l’esistenza della legittimazione processuale. La questione (nella specie della cancellazione ed estinzione della società) sollevata davanti al giudice di rinvio va quindi ritenuta tardivamente proposta. Cassazione civile, sezione seconda, sentenza del 4.12.2018, n. 31308 CondividiPost correlati:Domande ed eccezioni che sono conseguenza della riconvenzionale vanno propos ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi