L’avvocato può qualificarsi come “specializzato” in un determinato settore del diritto e/o materia?

 L’avvocato può indicare i settori di esercizio dell’attività professionale e, nell’ambito di questi, eventuali materie di attività prevalente, ma l’affermazione di una propria “specializzazione” presuppone l’ottenimento del relativo diploma conseguito presso un istituto universitario. Allo stato, tuttavia, in assenza del Regolamento, l’avvocato non può qualificarsi come “specializzato” in un determinato settore del diritto e/o materia, potendo dare esclusivamente informazioni sulle “materie prevalenti”, trattate e curate in via preferenziale, a pena di illecito disciplinare non scriminato dalla pretesa buona fede nell’uso asseritamente atecnico della qualifi ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi