Intervento adesivo dipendente, ammissibilità

Con l’intervento adesivo dipendente, o “ad adiuvandum”, disciplinato dall’art. 105, II comma, cod. proc. civ., il terzo che abbia un proprio interesse ad agire è legittimato ad intervenire nel processo a sostegno delle ragioni di una delle parti, senza proposizione di nuove domande o introduzione di un nuovo oggetto. Diversamente, si configurerebbe un intervento principale o adesivo autonomo, con cui verrebbe introdotta l’ulteriore domanda del terzo intervenuto, volta a far valere un proprio diritto, e quindi ad ampliare il thema decidendum. Ai sensi dell’art. 268 cod. proc. civ., l’intervento è ammesso sino alla precisazione delle concl ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi