Interpretazione di una direttiva: autonoma, fondata sul tenore letterale, nonché sull’impianto sistematico e sulle finalità

In sede di interpretazione di una direttiva europea (con particolare riferimento, nella specie, all’interpretazione dell’art. 2, par. 2, dir. 2011/64 in merito alla nozione di «prodotti costituiti parzialmente da sostanze diverse dal tabacco»), la corte di Giustizia ha affermato che al fine di garantirne un’uniforme applicazione, l’interpretazione delle nozioni ivi contenute deve essere autonoma, fondata sul tenore letterale delle disposizioni di cui trattasi nonché sull’impianto sistematico di tale direttiva e sulle finalità da essa perseguite. Corte di giustizia dell’Unione Europea, sezione ottava, sentenza del 16.9.2020, n. 674, causa C-674/19 ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi