Giudicato esterno: eccezione di parte e rilievo d’ufficio

L’eccezione di giudicato esterno non richiede l’uso di formule sacramentali, ma postula solo una manifestazione di volontà che indichi in modo inequivocabile l’intento di invocarne gli effetti. in quanto assimilabile agli elementi normativi, il suo accertamento mira ad evitare la formazione di giudicati contrastanti, è ed effettuabile anche d’ufficio in qualsiasi stato e grado del processo, in quanto corrisponde ad un preciso interesse pubblico, sotteso alla funzione primaria del processo e consistente nell’eliminazione dell’incertezza delle situazioni giuridiche attraverso la stabilità della decisione. Cassazione civile, sezione tribut ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi