Domanda di adempimento contrattuale e domanda di indennizzo per ingiustificato arricchimento formulata in via subordinata con la prima memoria ex art. 183 c.p.c.: ammissibilità

Nel processo introdotto mediante domanda di adempimento contrattuale è ammissibile la domanda di indennizzo per ingiustificato arricchimento formulata, in via subordinata, con la prima memoria ai sensi dell’art. 183, comma 6, c.p.c., qualora si riferisca alla medesima vicenda sostanziale dedotta in giudizio, trattandosi di domanda comunque connessa per incompatibilità a quella originariamente proposta.   Tribunale di Bari, sentenza del 20.2.2019 CondividiPost correlati:Sezioni Unite: domanda di adempimento contrattuale - domanda in subordine di arricchimento sine causa con la prima memoria ex art. 183 c.p.c. – ammissibilità Settembre 24, 2018 Separazione personale tra coniug ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi