Covid e locazione: il conduttore deve provare l’impossibilità della prestazione

Il conduttore, per fruire della riduzione del canone di locazione in periodo di pandemia da covid, deve provare che l’inadempimento alle obbligazioni dal contratto di locazione da egli sottoscritto è determinato da impossibilità della prestazione derivante da causa egli non imputabile. Tribunale di Alessandria, sentenza del 18.09.2020 Download CondividiPost correlati:Locazione, Covid, sfratto per morosità, impossibilità parziale sopravvenuta della prestazione: opportuno trovare un accordo sulla quota di riduzione del canone Novembre 11, 2020 Locazione e Covid-19: DPCM illegittimi dovevano essere impugnati dal conduttore. No all’obbligo di rinegoziazione. Dicembre 26, 2020 C ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi