Contratto: prevale l’interpretazione letterale

I  canoni legali di ermeneutica contrattuale sono governati da un principio di gerarchia – desumibile dal sistema delle stesse regole – in forza del quale i canoni strettamente interpretativi prevalgono su quelli interpretativi-integrativi e ne escludono la concreta operatività, quando l’applicazione degli stessi canoni strettamente interpretativi risulti, da sola, sufficiente per rendere palese la comune intenzione delle parti stipulanti. Nell’ambito dei canoni strettamente interpretavi, poi, risulta prioritario il canone fondato sul significato letterale delle parole. Tribunale Savona, sentenza del 10.12.2020 Download CondividiPost correlati:CORVAGLIA, L ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi