Contratto di fideiussione stipulato da un socio in favore della società: disciplina del consumo?

I requisiti soggettivi di applicabilità della disciplina legislativa consumeristica in relazione ad un contratto di fideiussione stipulato da un socio in favore della società devono essere valutati con riferimento alle parti dello stesso (e non già del distinto contratto principale), dando rilievo – alla stregua della giurisprudenza comunitaria – all’entità della partecipazione al capitale sociale nonché all’eventuale qualità di amministratore della società garantita assunto dal fideiussore. Tribunale di Roma, sentenza del 16.4.2020, n. 6230 Download CondividiPost correlati:La disciplina dei privilegi non trova alcuna deroga per effetto dell ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi