Consumatori aventi residenza o domicilio in luoghi differenti, giudice competente

Deve affermarsi che, in presenza dei presupposti di cui al D.Lgs. n. 206 del 2005, art. 3 come modificato dal D.Lgs. n. 221 del 2007, non è consentita l’applicazione del cumulo soggettivo di cui all’art. 33 c.p.c., dovendosi applicare la regola derogatoria della competenza prevista dall’art. 66-bis medesimo D.Lgs., quand’anche in presenza di consumatori aventi residenza o domicilio in luoghi differenti. Cassazione civile, sezione seconda, ordinanza del 18.12.2023, n. 35275 Download CondividiPost correlati:Giudice di Pace incompetente per valore e coincidenza del giudice dell'appello con quello competente in pri ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi