Conferma della sentenza in appello: il secondo giudice può correggere, modificare ed integrare la motivazione?

Il giudice di appello, confermando la sentenza di primo grado, può, senza violare il principio dispositivo, anche d’ufficio correggerne, modificarne ed integrarne la motivazione, purché la modifica non concerna statuizioni adottate dal primo giudice con efficacia di giudicato e non si basi su elementi probatori che non siano già acquisiti al processo. Tribunale di Lecce, sentenza del 13.2.2019 CondividiPost correlati:Cassazione della sentenza: il giudice del rinvio può valutare liberamente i fatti già accertati ed d'indagare su altri fatti? Gennaio 8, 2019 Appello: come stabilire se una sentenza del giudice di pace sia stata pronunciata secondo equità? Settembre 16, 2019 Rivisit ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi