Competenza: l’art. 27 c.p.c. riguarda le cause strettamente connesse all’esecuzione forzata (tra cui le opposizioni all’esecuzione) e non anche le azioni di accertamento negativo del credito

La competenza prevista dall’art. 27 c.p.c. riguarda le cause strettamente connesse all’esecuzione forzata – tra cui in particolare le opposizioni all’esecuzione ex art. 615 c.p.c. con cui può essere impugnato anche un titolo esecutivo di natura negoziale al solo fine di negare il diritto del creditore ad agire in via esecutiva – e non anche le azioni di accertamento negativo del credito, le quali possono essere promosse indipendentemente dalla pendenza o meno di un procedimento di esecuzione forzata e alle quali si applicano i criteri di competenza previsti dal codice di rito per le cause relative ai diritti di obbligazione ovvero il foro generale di cui ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi