Compenso avvocato in caso di gratuito patrocinio: scaglione di tariffa applicabile, valore della controversia a norma del c.p.c., valore parametrico e di massima

In tema di patrocinio a spese dello Stato, ai fini della liquidazione del compenso al difensore, il criterio del valore della controversia determinato a norma del codice di procedura civile ha, quanto alla individuazione dello scaglione di tariffa applicabile, un valore parametrico e di massima, sicchè non è esclusa la possibilità per il giudice di discostarsi da quel parametro, scendendo al di sotto di esso, ogni qualvolta ciò sia giustificato dalla natura dell’impegno professionale, in relazione all’incidenza degli atti assunti rispetto alla posizione processuale del soggetto difeso. Cassazione civile, sezione seconda, sentenza del 9.4.2019, n. 9903 CondividiPost correl ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi