Come eccepire correttamente l’incompetenza per territorio

Nelle cause relative a diritti di obbligazione, il convenuto che intende eccepire l’incompetenza per territorio, al di fuori delle ipotesi previste dall’art. 28 c.p.c., ha l’onere non solo di indicare nella comparsa di risposta, secondo quanto è dato desumere dall’art. 38 c.p.c., comma 2, il giudice competente, ma anche di contestare la competenza di quello concretamente adito in relazione a tutti i singoli profili di competenza ipotizzabili con riferimento ai criteri facoltativi di collegamento rinvenibili negli artt. 18,19 e 20 c.p.c., la cui scelta è rimessa alla discrezione dell’attore, salvo che quest’ultimo non abbia indicato un determinato foro q ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi