Cambiale usata come promessa di pagamento ed onere probatorio

Nel caso  in cui la cambiale venga usata come promessa di pagamento, l’onere di fornire la prova dell’inesistenza del rapporto causale si trasferisce ai sensi dell’art. 1988 codice civile sul debitore soltanto se risulta acquisita la prova del suo diretto rapporto cartolare con il creditore.   Tribunale Ascoli Piceno, sentenza del 18.02.2020 CondividiPost correlati:Opposizione a decreto ingiuntivo per il pagamento di diritti ed onorari di avvocato, contestazione generica, onere probatorio inerente in capo all’avvocato Maggio 30, 2019 Azione di rivendicazione ed onere probatorio Giugno 13, 2018 Promessa di pagamento e ammissioni contenute in un atto processuale: possono ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi