Bene rientrato nel patrimonio del debitore: l’interesse ad agire in revocatoria non viene meno

L’interesse del creditore ad agire in revocatoria non viene meno per il fatto che il bene oggetto dell’atto dispositivo sia rientrato nel patrimonio del debitore, perchè altrimenti potrebbe essere pregiudicata l’efficacia di prenotazione costituita dalla trascrizione della domanda giudiziale di revoca, ai sensi dell’art. 2652 c.c., n. 5). Cassazione civile, sezione terza, ordinanza del 16.11.2020, n. 25862 Download CondividiPost correlati:SCHEMA: l’interesse ad agire e ad impugnare nella recente giurisprudenza Febbraio 1, 2019 FOCUS: L’interesse ad agire e ad impugnare nella recente giurisprudenza Giugno 15, 2020 Cessata materia del contender ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi