Argomentazioni giuridiche nuove e responsabilità per lite temeraria

È destituita di fondamento la tesi secondo cui mai potrebbe essere responsabilità per lite temeraria ex art. 96 c.p.c. quando la parte soccombente abbia speso in giudizio argomentazioni giuridiche nuove. Difatti, anche la fantasia creatrice degli interpreti trova nel processo dei limiti precisi, costituendo colpa grave sostenere tesi giuridiche ardite e non confortate né dalla lettera della legge, né dall’opinione della dottrina (la dogmatica giuridica ha le sue regole e non può farsene scempio iniziando a sostenere – ad esempio – che il testamento sia un contratto o la malattia del debitore estingua l’obbligazione). Ne discende ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi