Appello filtrato: dagli specifici motivi alla motivazione

Nella nuova disposizione, non v’è più traccia dei motivi specifici, ma si prevede che l’appello, da proporsi come prima dell’intervento riformatore con ricorso contenente le indicazioni prescritte dall’art. 414 c.p.c., deve essere, a pena di inammissibilità, motivato. Il che significa che esso deve essere redatto in modo più organico e strutturato rispetto al passato, quasi come una sentenza: occorre infatti indicare esattamente al giudice quali parti del provvedimento impugnato si intendono sottoporre a riesame e per tali parti quali modifiche si richiedono rispetto a quanto formato oggetto della ricostruzione del fatto compiuta dal primo giudice. Con la conseguenza che non so ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo

Lascia un commento

Visualizza
Nascondi