Ammissibilità dell’istanza di fallimento nei confronti di impresa già ammessa al concordato preventivo: parola alle sezioni unite

La Prima Sezione Civile ha rimesso gli atti al Primo Presidente, per l’eventuale assegnazione della causa alle Sezioni Unite in ordine alla questione, ritenuta di massima di particolare importanza, concernente l’ammissibilità dell’istanza di fallimento ex artt. 6 e 7 l. fall. nei confronti di impresa già ammessa al concordato preventivo poi omologato, a prescindere dell’intervenuta risoluzione del concordato. Cassazione civile, sezione prima, ordinanza del 31.3.2021, n. 8919 Download CondividiPost correlati:Il credito del professionista che abbia assistito il debitore nel concordato preventivo gode della prededuzione nel successivo fallimento? Parola alle Sezioni ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi