A quali condizioni è ammessa l’assunzione di un incarico contro un ex-cliente?

Ai sensi dell’art. 68 cdf (già art. 51 cod. deont. previgente), l’assunzione di un incarico contro un ex-cliente è ammessa quando sia trascorso almeno un biennio dalla cessazione del rapporto professionale e l’oggetto del nuovo incarico sia estraneo a quello espletato in precedenza. Tali condizioni devono ricorrere congiuntamente.     Consiglio Nazionale Forense (pres. f.f. Picchioni, rel. Pasqualin), sentenza del 17 dicembre 2018, n. 182 (pubbl. 28.7.2019) CondividiPost correlati:CNF, la documentazione di cui si è in possesso in ragione dello svolgimento dell’incarico va restituita anche se il cliente non paga Giugno 28, 2018 Azione di ripetizione dell’indebito proposta dal ..........

L'articolo completo e' riservato agli abbonati.
Login .:. Abbonati ora .:. Richiedi articolo
Visualizza
Nascondi