Notificazione di più atti tributari attraverso l’utilizzo di un’unica busta: nullità?

La notificazione di più atti tributari attraverso l’utilizzo di un’unica busta non può considerarsi nulla perché non configura la mancanza di uno dei requisiti indispensabili al raggiungimento dello scopo dell’atto secondo la previsione dell’art 160 c.p.c., in base al quale la nullità della notificazione si ha soltanto se non risultano osservate le disposizioni circa la persona alla quale deve essere consegnato l’atto ovvero vi sia incertezza assoluta sulla persona a cui è fatta o sulla data. Inoltre il riferimento all’art. 156 c.p.c. contenuto nel citato art.160 non consente altresì di configurare l’ipotesi in esame tra i requisiti indispensabili al raggiungimento dello scopo dell’atto (art. 156 co.2. c.p.c.) in conseguenza dei quali può essere pronunciata la nullità per inosservanza di forma degli atti;  pertanto, quand’anche la notifica sia viziata sotto il profilo della nullità, troverebbe applicazione il co. 3 del citato art. 156 c.p.c. secondo cui la declaratoria di nullità sarebbe comunque preclusa dal raggiungimento – da parte dell’atto – dello scopo a cui è destinato.

 

Commissione tributaria provinciale di Lecce, sezione quarta, sentenza del 23.3.2017, n. 1061

Condividi